BASEBALL

Il sito Ufficiale

del Settore Giovanile

del Milano Baseball 1946

LogoMilano1946

sponsor

Sponsors

news

News

Febbraio

16

Under 12 Dirty Sox

5' ed ultima giornata Western League




Immagine non disponibile

Lo sapevamo tutti che questa trasferta tra le montagne imbiancate della Val d'Aosta sarebbe stata incentrata sul derby con i cugini di Rho.



Durante la giornata abbiamo incontrato la formazione locale dei Bugs (vittoria per 7 a 2), i King (battuti per 9 a 1) e Mortara (sconfitti per 12 a 1) ma eravamo consci del fatto che queste simpatiche squadre erano di un gradino inferiore alla nostra e che, classifica alla mano, non avrebbero potuto  rappresentare un ostacolo se la nostra squadra avesse giocato con la giusta convinzione e concentrazione.



Difatti, cosi è stato: difesa impeccabile e attacco che colpiva ripetutamente anche con la novità del manager / lanciatore che, essendo mancino, avrebbe potuto disorientare i nostri giocatori.



Tre partite che sono passate in un lampo e che hanno avulto il merito di cementare ulteriormente il feeling tra i nostri giocatori che, secondo il mio parere, stanno formando una vera squadra.



Veniamo ora alla partita di cartello con Rho.



Match tecnicamente molto bello, senza errori e con grandi prestazioni di entrambe le difese che, nonostante le ripetute battute valide (aiutati dal fatto che il lanciatore fosse il proprio manager) riuscivano a contenere i punti segnati.



La tensione è palpabile, ci si gioca il terzo posto in classifica ma anche qualche cosa in più; non è un mistero che ci sia una forte rivalità tra le due squadre che si sono già affrontate due volte nel corso di questo campionato (una vittoria per Milano ed un pareggio), dando vita sempre a match molto tirati.



Milano (che giovaca in casa) è la prima squadra a portarsi in vantaggio per un punto (1 a 0)



Nel secondo inning Rho risce a marcare due punti e ci sopravanza e durante il nostro controattacco, accade che con due eliminati, ma due uomini in base, vi sia una palla battuta dal nostro giocatore che danza sulla linea del faul; l'arbitro sembra chiamare la palla out (forse gli esce anche una mezza frase) ma la palla rientra.



Nel frattempo il battitore corre in prima base e noi segnamo due punti.



Nasce una discussionte tra i due manager e l'arbitro; la situazione in effetti non è molto chiara ma i toni si alzano (e non certo a causa del comportamento del nostro manager)



Vi sono alcuni momenti di tensione, secondo me causati sia dall'comportamento ondivago del arbitro sia  dall'aggressività del manager avversario che vuole indurre l'arbitro  a prendere una decisione favorevole al Rho e quindi all'annullamento dei due punti.



Morale: si rigioca il punto ed il battitore viene eliminato.



Durante il terzo inning il punteggio non cambia ma la partita è molto sentita in campo e sugli spalti (ovviamente sempre nei limiti della decenza)



Anche nel quarto inning Rho non riesca a segnare per cui iniziamo l'ultimo attacco sotto per 2 a 1



Ma ecco che nel momento più importante e decisivo della giornata emerge il lavoro fatto in settimana, la presa di coscienza dei propri mezzi e la giusta cattiveria per ottenere  la vittoria che in cuor nostro pensavamo di meritare.



Marchiamo due punti, vinciamo la partita e mettiamo da parte polemiche e contestazioni. La tensione si scioglie ed i sorrisi tornano sui volti di giocatori, dirigenti manager e tifosi sugli spalti.



Giusto cosi ...... alla fine, partite così tirate e combattute non possono che essere di grande esperienza per i nostri piccoli atleti che devono abituarsi a saper gestire pressione e tensione.



Domenica prossima saremo a Codogno per un torneo, il primo Marzo ci saranno le finali della Western League, dove speriamo di essere ancora protagonisti



 



 



Di NULL

archivio_news

Archivio news

Archivio delle news,

dal 2019 ad oggi

 

 

paginatore

button3

sfuma3