Milano 1946

L'Italia al Kennedy dopo 24 anni
per preparare la Haarlem Week

Gli azzurri guidati da Mike Piazza si sono radunati a Milano in vista del torneo olandese. Ieri hanno effettuato una doppia seduta di allenamento al Kennedy, dove mancavano da Italia-Spagna del '98, e ci torneranno domattina per l'ultima rifinitura prima di partire da Linate per Amsterdam. Per lo stadio milanese un altro passo avanti verso la sua riqualificazione 


Il ct Mike Piazza guida gli azzurri accolti al Kennedy dai nostri ragazzi

Dopo oltre vent’anni la Nazionale italiana ha rimesso piede al Kennedy per il raduno prima della partenza per la Haarlem Week, il classico torneo olandese di metà stagione. Gli azzurri si sono allenati ieri tutto il giorno, pranzando nella nostra club house, e torneranno domattina per completare il lavoro, dopo l’amichevole in programma oggi a Torino contro i Grizzlies. Giovedì poi la comitiva partirà da Linate per Amsterdam.

Per l’Italia del baseball si tratta di un gradito ritorno sul terreno milanese, seppure solo per degli allenamenti, 24 anni dopo l’ultima partita disputata al Kennedy, il 28 luglio del ’98, valida per quella edizione dei Mondiali. In precedenza gli azzurri avevano giocato a Milano in occasione dei Columbus Game nel 1992 affrontando Cuba e ancora la Spagna. Ma ricordiamo che le partite più importanti giocate nel nostro stadio dalla Nazionale sono state la finale degli Europei 1964 (quelli che inaugurarono il Kennedy) contro l’Olanda e un indimenticabile Italia-Usa dei Mondiali 1988 con l’installazione di una tribuna supplementare che consenti allo stadio di ospitare più di 5.000 spettatori. In tempi più recenti si erano invece allenate al Kennedy la Spagna guidata da Mauro Mazzotti nel 2010 e la Russia lo scorso anno prima degli Europei in Piemonte.

Il ritorno degli azzurri guidati da Mike Piazza, tra l’entusiasmo dei ragazzini del nostro settore giovanile impegnati in questi giorni nel consueto camp estivo, è la conseguenza dell’impegno della Fibs nella riqualificazione di questo impianto che potrà diventare in futuro uno dei punti di riferimento del baseball italiano. Per quasi tutti i giocatori della Nazionale si trattava del debutto al Kennedy, vista la lunga assenza del Milano dai vertici del baseball italiano, e per molti è stata una piacevole sorpresa poter calcare un terreno di cui avevano sempre solo sentito parlare. E lo staff azzurro ha apprezzato le condizioni del campo in cui – lo ricordiamo – sono ancora in corso i lavori di ristrutturazione degli spogliatoi principali da parte del Comune. Dopo di che dovrebbe partire un secondo lotto di lavori mirato alla ristrutturazione delle tribune.

05/07/2022
Per visualizzare la mappa è necessario accettare i cookie di Google Maps.
Gestisci i cookie
Cookie